Posts tagged ‘Manga Store’

MANHOLE : Indice

 

MANHOLE – Vol. 1

 

MANHOLE – Vol. 2

 

MANHOLE – Vol. 3

Annunci

MANHOLE : VOL.1

 

           

MANHOLE – Cap.1                      MANHOLE – Cap.2                      MANHOLE – Cap.3    

 

 

MANHOLE – Vol.1; Cap.3 – “Amamiya Youichi”

 

                                 

 

Continua a leggere…

MANHOLE – Vol.1; Cap.2 – “Horikawa Yoshito”

 

                                                     

 

Continua a leggere…

BASILISK – La Storia

 
Due clan ninja divisi da una atavica rivalità.
Due famiglie corrose da un odio implacabile, votate al reciproco sterminio.
Una faida antica e spietata.
Sono gli TSUBAGAKURE di Iga ed il MANJI DAINI di Koga, guerrieri straordinari, depositari di micidiali tecniche segrete oltre i limiti del soprannaturale.
Siamo agli inizi del XVII secolo; con l’intercessione della famiglia Hattori, i due clan hanno sigillato una tregua d’armi. A vigilare sul rispetto del patto è Hanzo Hattori, il capo degli shinobi al servizio dello shogun Ieyasu Tokugawa.
Tuttavia lo shogun Tokugawa, vecchio e spietato, teme che la competizione tra i suoi due giovani rampolli possa sfociare in una nuova guerra civile, minando il potere dei Tokugawa e precipitando il Giappone nel caos. Seguendo i cinici consigli di Nankobo Yenkai, gran sacerdote di corte, Ieyasu decide di affidare le sorti della successione alla fortuna del caso, attraverso una serie di duelli all’ultimo sangue. Dieci coppie di campioni si affronteranno in rappresentanza di ciascuna fazione della casata dei Tokugawa.
Non volendo coinvolgere i samurai di palazzo, creando così nuovi motivi di divisione, lo shogun Ieyasu decide di sacrificare i ninja estranei ad i suoi equilibri di potere:
 Gli Iga di Tsubagakure prenderanno le parti del principe Takechiyo.
 I Koga del Manj Daini rappresenteranno invece il secondo principe Kunichiyo.
Il clan vincitore determinerà la scelta del successore allo shogunato e legherà ad esso le sue fortune.
Ad Hanzo Hattori viene affidata la responsabilità di infrangere il sigillo che costringeva alla tregua i due gruppi guerrieri, proprio quando il patto di non-belligeranza stava per trasformarsi in una pace perpetua…
Gennosuke di Koga e Oboro di Iga, uniti dalla promessa di matrimonio, saranno costretti a fare una drammatica scelta di campo, nell’interesse delle rispettive famiglie di appartenenza, tra intrighi, tradimenti, e combattimenti senza esclusione di colpi, per una storia d’amore e di morte come nella migliore tradizione nipponica.

*****

§ La SCHEDA:
  “Basilisk” (Bajirisuku Kōga Ninpōchō) è un manga di Masaki Segawa basato sul romanzo Kōga Nimpōchō dello scrittore giapponese Futaro Yamada, scomparso nel 2001.
Pubblicato in serie regolari dal febbraio 2003 al luglio 2004 sulla rivista “Young Magazine Uppers”, gli episodi sono stati raccolti in 5 tankobon: dei caratteristici volumoni da 200 pagine ciascuno.
Nel 2004, ‘Basilisk’ vince il Kodansha Manga Award, come miglior manga della categoria generale.
Nel 2005 viene creata la trasposizione in anime da parte dello studio GONZO. Se volete farvi un’idea della versione OAV, potete cliccare qui.
In Italia è stato pubblicato dalla Planet Manga della Panini Comics, nel corso del 2005, col titolo: Basilisk: i segreti mortali dei ninja.
  (fonte: wikipedia)

 


 

Gli Iga di TSUBAGAKURE

.

I Koga di MANJI DAINI

*****

 § Gli AUTORI:
  Futaro Yamada (04/01/1922 – 28/07/2001), pseudonimo letterario di Seyia Yamada, è stato uno scrittore giapponese ed autore prolifico di detective-story e racconti ad ambientazione storica, con una particolare predilezione per il cosiddetto genere “Ninpocho”, ispirato alle gesta degli shinobi ed al mondo del ninjutsu.
Originario di una famiglia votata alla tradizione medica, Yamada sembrava destinato ad una carriera come dottore, prima di essere apprezzato come scrittore di successo. La sua professione come novellista comincia già dal 1947, mentre frequenta ancora l’Università di Tokyo, quando la rivista letteraria “Houseki” lo premia per il suo Daruma-tōge no Jiken.
Molte delle opere di Yamada sono state riadattate in film e serie televisive, o trasformate in manga di successo, come nel caso di “BASILISK”, tratto dal romanzo Koga Ninpocho, scritto nel 1958 e particolarmente apprezzato dai lettori nipponici. Recentemente è stata tradotta in inglese col titolo The Kouga Ninja Scrolls.
Dallo stesso romanzo sono stati tratti una versione cinematografica (Shinobi: il cuore sotto la spada. 2005) ed altri due manga, completamente inediti in Italia:
 Kōga Ninpōchō , nel 1963, illustrato da Haruo Koyama;
 Kōga Ninpōchō Aratame, nel 2003, a cura del mangaka Torao Asada.

  Masaki Segawa, il giovane creatore di ‘Basilisk’, debutta nel 1997 con la serie Senma Monogatari (Il racconto dei mille demoni), storia breve pubblicata sulla rivista settimanale “Comic Morning”.
Nel 1998 comincia a lavorare su Onigiri Jyuuzou (Jyuzo il Tagliatore di demoni), opera in 4 volumi che conclude alla fine del 2000. Ma il vero successo gli arride con l’edizione di Basilisk.
Lo stile di Segawa risulta particolarmente curato, con un gioco (insolito per un mangaka) di chiaro-scuri che degradano dolcemente in sfumature ed effetti d’ombra, che pongono un’attenzione notevole nell’espressività mimica dei personaggi, ben funzionale alla definizione del loro spessore psicologico. Ci sono poi piccoli espedienti pratici per distinguere i personaggi, attraverso la scelta degli abiti: chiari per i Koga; scuri per gli Iga. Insieme ad una atmosfera di fondo ed una scelta dell’intensità nel dosaggio degli inchiostri, che contribuisce a dare all’ambientazione un’aurea sostanzialmente cupa. 
Da notare lo stupore, misto a compiacimento assassino, con il quale gli Iga apprendono la fine della tregua:

Di pratico utilizzo, ma perfettamente dosato, è poi l’utilizzo di fondali sfocati che accentuano dinamismo e profondità…

 …Insieme all’impiego di immagini fotografiche ritoccate, alle quali vengono sovrapposti con sapienza personaggi e disegni:

Basilisk è un’opera completa che merita di fare la sua bella figura nella vostra libreria.

BASILISK – Episode 1 Pt 1/3

 

 

Tradizione vuole che da una storia fortunata venga immediatamente tratta una versione animata ispirata alla medesima serie di successo.
È il caso di Basilisk di cui esiste un OAV di buon livello, anche se non eccelso, del quale riportiamo una sezione del primo episodio, in modo che possiate farvi un’idea voi stessi.
So che la cosa può sembrare fantozziana, ma la puntata è in lingua originale con sottotitoli in spagnolo..!
Questo perché abbiamo voluto prediligere la qualità del filmato (in HD) più che il doppiaggio..:)

HELLO BABY – La Storia

Tra palazzoni degradati e locali fatiscenti di una imprecisata metropoli orientale, il giovane Aniki pianifica l’assassinio di Kaneko, il potente boss di un’organizzazione criminale specializzata nel controllo delle strutture ospedaliere, le forniture sanitarie, e lo smaltimento illegale dei rifiuti biologici.
In questo modo, Aniki confida di ottenere la considerazione ed il sostegno economico dello Shuuei Group, rivale della Keneko-gumi. Ad aiutarlo nella sua missione omicida ci sono Emoto, suo fratello minore, ed Aya che con Aniki condivide molto più di una relazione sentimentale…
Tuttavia, le cose non andranno nel verso previsto…

Dal genio  di Morita Masanori, attraverso l’arte unica di Takeshi Obata, una storia di amore e di tradimento, con finale estremo che fa il verso al cinema di Takeshi Kitano (“Sonatine”; “Brother”).
Pubblicato per la prima volta sulla rivista Jump Square, alla fine del 2007, “Hello Baby” è una short story di passaggio, che merita di essere letta. Il tratto e lo stile di Obata presenta analogie evidenti col suo capolavoro assoluto: “Death Note”; tanto che la somiglianza tra Aniki e Light Yagami è fin troppo evidente, senza però nulla togliere alla godibilità della storia.

 Clicca per leggere Hello Baby!